.
Annunci online

IL GRANDE INGANNO
post pubblicato in AMBIENTE, il 19 luglio 2010

Siete pronti? si che lo siete se vi fermati su questo blog allora lo siete. Mi trovo costretto a parlare di nuovo di centrali nucleari. si esattamente di centrali nucleari. no... di politica non parlo.. è inutile... ormai capita che ne viene beccato uno al giorno per intrallazzi sempre uguali...Dopo aver scoperto che il 95% delle attività imprenditoriali

Lombarde sono in mano alla mafia grazie ai prestanome (guardate questo video di testimonianza di un imprenditore che si è tirato fuori dal giro http://www.youtube.com/watch?v=MzptTi0XqmM&feature=player_embedded ). Così vi parlerò del più grosso inganno, secondo me, perpetuato all'italia e ai grandi bevitori di balle, quali gli Italiani, quello delle centrali nucleari. Certo alcuni chiuderanno subito questo articolo bollandomi come "COMUNISTA" o qualcosa del genere.. vi capisco poveri cari... dopo che da 15 anni vi sorbite questa cagata come 50 anni fa vi sorbivate i fascista dati a destra e manca è la stessa roba... Tornando al discorso principale voi direste. "E' da 40 anni che voglio che le rifacciano!! le abbiamo chiuse con una scelta pazzesca!" "NON INQUINANO!!! PRODUCONO TANTISSIMA ENERGIA" "E' tutta colpa dei COMUNISTI!!" e via dicendo... beh vi posso assicurare e adesso vi spiegherò perché queste opere cementifere non sono convenienti né dal punto di vista economico, né da quello ambientale.

ASPETTO ECONOMICO: quello che i + cinici (come me) considerano il + importante. Sono veramente convenienti queste centrali?? la risposta è NO. in un regime di libero mercato non sopravviverebbero. nessun privato in nessuno stato del mondo possiede una centrale nucleare senza fondi pubblici. SI... SO A COSA STATE PENSANDO... il Signor Burms non è un personaggio reale ma un cartone animato (The Simpson), prima che qualcuno me lo posti. Difatti fa la parte del cattivo... cmq non è questo quello che ci interessa. Sono diseconomiche, e perché? Per la loro costruzione vengono richiesti dai 5 ai 6 ,milardi di €. Finanziamento di cui si fa carico sempre lo stato. Hanno un ritorno economico solo dopo 20 anni e comunque senza contare alcuni costi... due principalmente. quelli di assicurazione dell'impianto, quelli di smaltimento e sicurezza delle scorie e quelli di sicurezza dell'impianto. VOI SARESTE COSì FOLLI DA ASSICURARE UNA CENTRALE NUCLEARE? io personalmente no... beh nemmeno le società in tutto il mondo lo fanno... infatti interviene mamma stato. LE SCORIE DOVE LE METTO? lo sapete quanto tempo ci vuole prima che un fusto di scorie radiottive smetta di essere radioattivo? beh non lo sa nessuno perché hanno stimanto dai 10.000 ai 100.000 anni... che non è propriamente il tempo di una partita di calcio... per cui bisogna sigillarli stoccarli e continuare a cambiare i bidoni perché essendo di ferro si deteriorano... Si possono inventare soluzioni creative come fa la mafia e buttarli in mare... per poi trovarci i pesci con tre occhi e robe del genere. ma anche se risolvessi questo problema, cosa che nessuno ha ancora fatto, chi paga la sicurezza di una centrale?? sempre mamma stato. non è che tengono dentro caramelle ma materiali leggermente pericolosi che in mano a qualche svitato potrebbero rivelarsi un bel problema... pensate, voi che siete terrorizzati dagli islamici, se uno di questi, magari anche comunista, si appropriasse di un po' di scorie o peggio di qualche mg di plutonio??? di certo non lo userebbe per accendere la stufa... LO SAPEVAVATE QUANTO COSTA L'URANIO? beh... parecchio. tra l'altro non c'è nessun paese Europeo che ne ha delle scorte... il prezzo dell'uranio è passato da 7 $ a oncia, a 140 $ dollari a oncia... in soli 5 anni, dal 2002 al 2007. e noi paghiamo! Lo sapevate che smantellarla costa più che costruirla? eh già il reattore dopo un po' muore e bisogna smantellare il tutto... si prevede che nel 2015 ne verrano messe in funzione 30 e dismesse 90... come mai? forse perché non conviene? VALE LA PENA COSTRUIRLE?? no... ci sono attualmente circa 500 centrali nel mondo che producono il 5% del fabbisogno totale. Se si raddoppiassero in 10-15 anni si raggiungerebbe circa il 7-7,5% del fabbisogno coperto perché poi aumenterà il consumo di corrente da parte dei cinesi e indiani... perché aumentare il numero dei rischi detti prima, e delle scorie per così poco??? la risposta la sapete già... per dare i soldi... i nostri delle tasse, ai soliti 4-5 stronzi cementari che ci mangeranno sopra come da sempre si fa in Italia.

ASPETTO AMBIENTALE: in francia, in Germania, In Spagna e dove ci sono le centrali, i casi di leucemia si moltiplicano specie nei bambini. Voi la vorreste vicino??? IO NO... perché il pericolo non è l'esplosione ma le microperdite, i miniguasti e tutte ste cagate qua.uno studio tedesco ha rilevato che chi abita nel raggio di 5 km, specie nei bambini ha il 117% di probabiltà di ammalarsi di Leucemia. Qui c'è l'articolo, att.ne alcune immagini sono un po' forti. ( http://www.geoffreybsmall.net /centrali%20nucleari%20causano%20cancro%20Germania.html ). Lo sapevate che chi abita nei pressi di una centrali ogni tot si deve sottoporre a controlli e prendere pillole allo iodio??? non ci credete?? guardate questo servizio di report, purtroppo non è sottotitolata. http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-17f2ebfb-98a5-428f-8df2-d1634b60decc.html?p=0 Ultimo ma non meno imporante...in Francia le centrali consumano il 40% del fabbisogno di acqua ogni anno. vi sembra normale una cosa del genere?? Ah si... ultimissima cosa... pensate che di uranio ce ne sia in abbondanza vero??? è vero! peccato che l'uranio 235 quello che serve per le centrali ce ne sia ancora per 60 anni... bello eh? finisce prima del petrolio...

 

SPERO... DI AVERVI FATTO ALMENO ACCENDERE UNA LAMPADINA IN TESTA E DI AVERVI MESSO QUALCHE DUBBIO... almeno... informatevi un po'... non pensate che semplicemente una scelta politica questo argomento ma un vero problema che tocchera' tutti noi. NON perché le faranno... ma proprio perché non le costruiranno mai e ci mangeranno sopra come dei porci straaffamati Chiedete a Rubbia se ne sa qualcosa!!!! vi aspetto al prossimo articolo!!!!!


continua



permalink | inviato da White Wolf il 19/7/2010 alle 16:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
L'IGIENISTA ORALE! CHI NON VORREBBE AVERNE UNA COSì!!!
post pubblicato in AMBIENTE, il 14 marzo 2010

ECCO LA NUOVA STELLA DELLA POLITICA ITALIANA!!! L'IGIENISTA ORALE,NICOLE MINETTI, CANDIDATA ALLE REGIONALI DELLA LOMBARIA, NEL PDL. MI DISPIACE PER TUTTI QUELLI CHE NON ABITANO IN LOMBARDIA!!!!

CHI NON VORREBBE AVERE UNA IGIENISTA DENTALE COME LEI!!! SICURAMENTE NEL CONSIGLIO REGIONALE FARA' UN OTTIMO LAVORO, COME IGIENISTA... ORALE!!!

 


continua

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. igiene orale nicola minetti berlusconi

permalink | inviato da White Wolf il 14/3/2010 alle 18:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
CARNE
post pubblicato in AMBIENTE, il 19 maggio 2009
 Ciao a tutti, oggi vi mando il sunto, fatto abbastanza bene, della puntata di Report di domenica 17/5.
 
parla degli allevamenti di animali. Vi invito a guardare la puntata, su internet è possibile.
 
il sito, quello della rai, ve lo permette. Questo link vi manda direttamente alla puntanta:
 
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-1825a169-47be-420b-bce2-1fd675fa17fc.html
 
ve la consiglio vivamente. Oltre ad essere fatta molto bene obiettivamente, è anche interessante per il nostro futuro.
 
La consiglio sopratutto a tutti quelli che credono che sia "Da COMUNISTI" pensare sui temi ambientali.
 
cmq questo è il riassunto:
 

Report - carne

Il modello di allevamento intensivo di animali, per la produzione di latte, carne e uova, che considera il mangiare alla stessa stregua degli altri prodotti, gli animali solo merce da stipare in batterie, gonfiare per la crescita e rottmare appena fuori produzione, è un modello non sostenibile, poco salutare, che consuma troppe energie non rinnovabili (come l'acqua) e produce un inquinamento nelle falde, nei terreni, nell'aria che non possiamo permetterci.

L'inchiesta di Report (di Michele Buono e Piero Riccardi) si è occupata questa volta dell'industria agroalimentare, dei modelli di produzione intensivi di carne, che puntano a massimizzare la quota di prodotto vendibile (che sia carne latte o uova) e a diminuire al massimo i costi per gli allevamenti. Costringendo in un circolo perverso gli allevatori a spingere ancora di più sulla produzione, per ottenere sempre più risicati guadagni.

Forse dobbiamo rivedere il modello per cui ci aspettiamo gli scomprati di carne sempre stracolmi, nei supermercati.
Se l'attuale modelli di consumi occidentale, che sfama (e quanto sfama!) 800 milioni di persone su 6 miliardi, venisse adottato dal resto della popolazione, non avremmo più risorse per tutti. Risorse energetiche, idriche, di terreni coltivabili ...

Perchè ciò che sta dietro questo modello è un pollo che diventa prodotto da tavola in 37 giorni, mentre naturalmente ci impiegherebbe un tempo 3 o 4 volte superiore.
Ci sono mucche che, a furia di essere sfruttate per la produzione di latte e l'ingravidamento, diventano "stressate" dopo 2 anni e devono essere abbattute per farne bistecche.
Vacche geneticamente modificate per mangiare cereali e non più erba.
E per curare le malattie da stress (che poi sono una normale reazione agli squilibri ormonali cui sono sottoposte), gli allevatori sono costretti a usare sempre più antibiotici, perchè nel frattempo i ceppi dei batteri si rinforzano.
E in Italia non sappiamo nemmeno quanti antibiotici vengono usati nelle stalle, sempre meno stalle, sempre più industrie.
Perchè negli allevamenti non ci sono più ne prati da pascolo, ne tori da monta. E la nascita di un vitello maschio diventa una tragedia "meglio se morisse subito" diceva un'allevatrice.

Per far crescere la mucca le si da del cereale: in questo modo per avere una bistecca si consumano 8/9 porzioni di cereali, che avrebbero potuto sfamare altrettante persone.
Poi ci sono i rischi per la nostra salute, se si consuma troppa carne. Malattie vascolari, cancro all'intestino, gotta.
Sarà un caso che negli USA il 3% del PIL è il fatturato delle imprese che curano l'obesità?

Il consumo delle risorse.
Il mais per le mucche è prodotto utilizzando grandi campi, sfruttati in monocolture (senza diversificazione) che poertano come si è detto, ad un consumo di acqua ed energie non sostenibile. Oltre al discorso ambientale. Il 18% dei gas serra è prodotto dagli allevamenti. Il 70% dell'Amazzonia è stata destinata al pascolo.

Stiamo stravolgendo un sistema: da una parte i contratti di socida, che impongono agli allevatori quel tipo di produzione spinta (perchè non esiste libero mercato, con la GDO), con quei ricavi miseri (qualche centesimo per pulcino).
Quando compriamo un uovo al supermercato, un pollo, una fettina di carne, sull'etichetta non ci sono indicati i costi ambientali, per la salute, per il sistema.
La qualità costa: e se pagare di più significa consumare meno carne, meglio.

Altra perversità del sistema riguarda gli allevamenti di polli nel Veneto (la più alta concentrazione in Italia): il servizio dimostrava come al produttore convenisse più produrre Bioenergia dalla cacca delle galline (la pollina), grazie ai generosi incentivi concessi dallo stato, che non le uova.
I 700 allevamenti in pianura padana producono tonnellate di liquami. Come smaltirli? Grazie alle tariffe agevolate, e ai Biogassificatori, dove la Pollina viene bruciata (assieme alla legna, perchè ha poco potere calorico) inegli impianti, andando ad emettere nell'aria dei gas potenzialmente pericolosi.

Da una stima del giornalista, il guadagno per la produzione di uova si aggira sui 292000 euro/anno.
Grazie alle tariffe agevolate (28 cent a Kw ora), con i biogassificatori l'allevatore guadagnerebbe 1,078 milioni di euro/anno. Quasi una truffa, poichè si equipara la pollina all'energia eolica e solare, totalmente rinnovabile.

In sostanza, non ci guadagnamo noi, nè il contadino (se si eccettua il grande allevamento industriale che fa energia), non ci guadagna la mucca. Per un'economia che da lavoro a pochi.
Il modello va cambiato, e si può fare, come testimonia il caso della Cooperativa Agricoltura nuova a Roma.
Un'azienda a ciclo chiuso.

"Ciò che accade agli animali, prima o poi accade agli uomini"
Grande capo Seattle


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sfruttamento carne allevamenti

permalink | inviato da White Wolf il 19/5/2009 alle 12:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
NUCLEARE? che scemenza....
post pubblicato in AMBIENTE, il 26 febbraio 2009
Il nucleare è una scemenza... navingando si scoprono molte cose, germania e francia stanno chiudendo le centrali perché troppo costose, in termini di assicurazione e materia prima (uranio, plutonio). Senza bisogno di parlare di impatto ambientale, ma soltanto in termini di costi. Perché se si parla di impatto ambientale, effetto serra in questo paese si è COMUNISTI.
 
Pensate un po'.. anche gli USA! già bush, per quanto sia un figlio di puttana, l'aveva capito...
 
infatti aveva fatto delle aste per appaltarne di nuove e ed erano tutta andate deserte... così ha messo un'incentivo a 2 cent di dollaro a kW/h prodotto, lo stesso per quello eolico... il che naturalmente ha fatto spostare in quella direzione i finanziamenti.
In tutto il mondo si parla già di come raggiungere una piena efficenza energetica sul ridurre gli sprechi (il 70% dell'energia prodotta va sprecata), su come attivare piccole reti (prendendo esempio internet come concetto), indipendenti e gestite dagli enti locali per utilizzando pannelli solari (fotovoltaici), ventole, mulini ad acqua nei pressi dei fiumi ecc...
 
Il nostro "INTELLIGENTISSIMO" premier parla invece di nucleare... nn so se abbiano tirato in ballo ancora quest'argomento o no boh!
 
Nel periodo in cui c'è stato il disarmo nucleare c'era un gran quantità di materiale utilizzabile, ma pensa un po' i governanti hanno scoperto che le bombe atomiche prodotte non sono infinite, come l'uranio nelle miniere... che è in quantità più carente dei combustibili fossili.
 
Il nostro futuro è pagare il quadrulo l'energia elettrica mentre negli altri paesi pensano a come ridurlo ancora di +.
Noi portiamo i riufiuti in germania dove aprono i nostri sacchetti e ci rivendono le materie riciclabili che noi avevamo appena pagato per smaltirle...
 
Siamo alla follia + totale... ma le cose importati come sapete tutti sono la legge sulle intercettazioni, che metterà assicurerà ai criminali vitaà più facile di quanto già non ce l'abbiano e vita tremenda ai polizzioti e magistrati che già non hanno nemmeno i soldi per il pieno delle volanti...La legge sulla giustizia fatta apposta per i colletti bianchi e i problemi di giustizia del nostro premier, oltre all'immancabile lodo alfano. un decreto sicurezza che non dà sicurezza anzi mette in giro i militari che altro non possono fare che da deterrente xké anche per bloccare qualcuno gli serve un polizzioto che gli confermi l'arresto o il fermo.
 
Il problema dell'immigrazione, che è stato risolto in tutt'Europa semplicemente agevolando chi viene per cercare lavoro e faccendo un mazzo tanto a quelli che vengono per delinquere. Da noi invece è il contrario... infatti chi arriva come clandestino, cioé la maggior parte, si vede consegnato il foglio di VIA, in pratica la casella del monopoli che dovrebbe rimandarti a casa. Chiaramente il clandestino rimarrà lì e se lo ribeccheranno e lo reidentificheranno come già espulso gli diranno, come mai nn sei andato via? non ho i soldi per il biglietto... motivo + che fondato... E dato che grazie alla bossi fini si può essere ammessi soltanto quando si ha già un lavoro e si è venuti nn con i gommoni o attraverso le frontiere dell'est, in pratica saranno tutti clandestini. E quelli che dovranno cercare lavoro lo faranno in nero perché non potranno essere messi in regola dato che la bossi fini ha allungato ancora di + i termini per un permesso di soggiorno e naturalmente nn ai clandestini.
 
Gli immigranti vanno divisi in tre gruppi, i delinquenti e i disperati, i disperati a loro volta vanno divisi in due sottocategorie e cioé quelli clandestini e quelli regolari. Naturalmente i regolari sono pochissimi e se hanno la fortuna di trovare lavoro nei cantieri o dv vengono assunti rimangono e lavorano. I clandestini semplicemente vanno negli paesi adiacenti francia, austria ecc... dove hanno più probabilità di trovare lavoro perché anchse se clandestini gli permettono di lavorare e mettersi in regola.
 
Da noi invece chi rimane??? I delinquenti... ovviamente... teniamo la feccia e non quelli onesti... è sempre stato il nostro motto. basti vedere la percentuale di criminali che c'è in parlamento che è piùaltra del quartiene più malfamato di Napoli... I delinquenti che arrivano qua magari con l'ambizione di spacciare qualche canna vedono che nel nostro parlamento ci sono solo criminali, al governo non ne parliamo nemmeno e la magistratura è ridotta a un colabrodo allungatempi e azzecagarbugli... Il delinquente si sente spronato a delinquere in maniere ancora + folle e rimane qui a delinquere mentre i clandestini interessanti a lavorare onestamente se ne vanno.
 Senza toccare minimante la questione dei diritti umani, dei diritti dei cittadini Italiani della nostra costituzione, che, se venisse rispettata sarebbe un faro in tutto il mondo, parlo ancora in termini di costi... la polizia non ha soldi per il pieno delle auto e i magistrati la carta per scrivere. Io mi domando... come pensano di risolvere i problemi bloccando le intercettazioni e separano le carriere dei magistrati???
 
Ah si! certo... Caricando i 3 milardi di € di debiti dell'alitalia che aveva sulle nostre spalle regalandola a 16-17 imprenditori raccattati qua e là per 4 euro in croce che chiaramente tra 4 o 5 anni rivenderanno all'AIR FRACE o LUFTHANSA per 1/5 di quello che l'avrebbe pagata subito air france, debiti inclusi....
 
lasciando stare la questione dei diritri dei cittadini e le prese per il culo che ci propinano tutti i giorni con grande fratello e sanremo. Già perché ancora una volta se qui si parla di Italiani e dei nostri diritti siamo dei COMUNISTI...
 
Tutto ciò che dico non è frutto pensieri o sogni ma di un'attenta, per quanto possibile suntivo, ricostruzione di semplici fatti verificabili cliccando su www.google.it o, come preferisco www.google.ch che è quello svizzero dato che il nostro è censurato.
 
LA VERITA' SEMPRE E CMQ
 
su facebook c'è il mio gruppo: LA VERITA'
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi clandestini centrali nucleari

permalink | inviato da White Wolf il 26/2/2009 alle 23:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sfoglia marzo